Adolescenza

ADOLESCENZA

UN PERIODO DI ESPLORAZIONE

L’adolescenza è quella fase della vita in cui non si è più bambini e non si è ancora del tutto adulti. Una fase caratterizzata da cambiamenti in diverse aree, come quella fisica, emotiva, sociale.

È possibile pensare l’adolescenza come una rinascita, come un rinnovamento radicale di tutti gli aspetti della personalità, delle relazioni, dei ruoli. Questa fase di passaggio avviene in forma “tempestosa”, infatti la vita interiore di una/un adolescente è attraversata da forti emozioni confuse e profonde, da sentimenti, da propositi e slanci. Il tutto avviene in un corpo in forte trasformazione fisica e cognitiva. Questa fase di cambiamento non riguarda solo l’adolescente, ma anche l’intero nucleo familiare, e ciascun membro è chiamato a partecipare ad una lunga fase di ricontrattazione che talvolta spinge a rivedere l’immagine stessa dei genitori e/o del rapporto di coppia.

LA TERRA DI MEZZO

L’adolescenza è quella terra di mezzo: non si è più bambini e non si è ancora del tutto adulti.  Un periodo caratterizzato da profondi cambiamenti che proprio per la loro portata lo rendono un terreno a rischio di pericolose contaminazioni, ma contemporaneamente anche molto fertile per opportunità (apprendimenti, esperienze, etc.) e per possibili interventi come quelli psicologici, siano essi supporti, psicoterapie o psicoeducazione. L’adolescenza costituisce uno snodo evolutivo centrale dove è possibile intervenire proprio grazie alla sua maggiore plasticità verso e per il cambiamento.

Propongo percorsi mirati ad affrontare le problematiche adolescenziali, tra cui situazioni di disagio giovanile, di conflittualità familiareeventi stressanti e traumatici. Il servizio si propone come uno spazio finalizzato a promuovere, sostenere e sviluppare le potenzialità dell’Adolescente, aiutandola/o a trovare strategie utili, risorse personali e gestire momenti di difficoltà.

MODALITA’ D’INTERVENTO

Ogni percorso inizia con una fase iniziale di Valutazione, costituita da alcuni colloqui rivolti sia all’adolescente, sia ai genitori (o caregiver). Questa fase, importantissima, è necessaria per conoscere ed esplorare le difficoltà e soprattutto le risorse dell’adolescente e della famiglia e giungere ad una definizione del problema. In questa fase ci si avvale sia del colloquio, sia di strumenti testistici standardizzati. Successivamente si concorda un ulteriore colloquio di Restituzione rispetto alla problematica rilevata, durante il quale verrà condivisa la proposta e la modalità di lavoro che si intende percorrere. Tra le modalità d’intervento:

  • Colloqui di sostegno psicologico all’Adolescente
  • Colloqui di sostegno psicologico alla Genitorialità
  • Colloqui di sostegno psicologico alla Relazione Adolescenti-Genitori
  • Psicoterapie individuali
  • Interventi di Gruppi Adolescenti
  • Interventi di Gruppi Genitori
  • Interventi psicoeducativi sull’affettività e sulla sessualità in adolescenza
  • Interventi psicoeducativi sull’utilizzo dei social network (rivolto sia ad adolescenti, sia a genitori) 

 Tra gli obiettivi:

  • Facilitare lo sviluppo ed il benessere dell’adolescente
  • Favorire nell’adolescente la capacità di affrontare in modo efficace e gratificante i “compiti di sviluppo
  • Prevenire nell’adolescente comportamenti a rischio, devianti, autolesivi, cyberbullismo, etc.
  • Sostenere l’Apprendimento (scopri di più)
  • Ridurre la dispersione scolastica ed attivare un atteggiamento curioso ed esplorativo verso se stessi/e
  • Promuovere l’esplorazione dei vari aspetti che favoriscono la costituzione dell’identità
  • Gestire ed affrontare tematiche legate all’affettività e alla sessualità in adolescenza
  • Gestire il rapporto con le tecnologie ed i social network
  • Migliorare la comunicazione tra l’adolescente e l’ambiente
  • Creare una rete di alleanze tra ciascuno, dove ogni persona è coinvolta con compiti propri e specifici
  • Sostenere l’autostima ed imparare a gestire efficacemente le emozioni